Introduzione. La filosofia di Kaiso.

 

“L’uomo, l’uomo, l’uomo. Tutto dipende dalla qualità dell’uomo!”1

Il nostro fondatore, So Doshin, capì che “dato che tutto viene fatto dagli uomini, allora non c’è modo di ottenere una vera pace se non costruendo il più possibile individui con un forte senso della carità, del coraggio e della giustizia”, così egli creò lo Shorinji Kempo.

Lo scopo non era di creare gente forte fisicamente e con una grande tecnica, ma di utilizzare la pratica dello Shorinji Kempo per acquisire un corpo sano, un coraggio indomito ed un carattere ben costituito, in modo da rendere gli individui in grado di condurre una vita felice.

Allo stesso tempo lo scopo è di nutrire in essi il coraggio e l’entusiasmo che potrà loro permettere di agire con decisione per rendere la società pacifica e prospera, nonché di educare persone dotate di buon giudizio e senso della giustizia, che possano servire come veri leader.

Durante la sua vita Kaiso sfruttò molte opportunità di spiegare ai praticanti di Shorinji Kempo come, secondo la sua esperienza, gli uomini dovrebbero vivere.

 

 

 Torna all'indice