Le sole parole non bastano

(Ottobre 1969, ad un corso per istruttori)

14L’altro giorno, sul giornale, c’era la storia di un bambino che è annegato. Il compagno che giocava con lui era corso sulla strada e agitando le braccia chiedeva aiuto. Non era possibile per gli automobilisti investirlo e quindi si fermarono, ma nemmeno uno lo aiutò a salvare il suo amico. Storie come questa riempiono i giornali tutti i giorni!

Sul treno qualcuno si comporta male? Tutti fan finta di non vedere.

“Non è un mio problema!”. “Se mi faccio coinvolgere, avrò dei guai!”. Con pensieri di questo genere non c’è nessuna possibilità che il mondo migliori. Dicendo semplicemente “Oh, povero bimbo!” oppure “Come possono fare cose così cattive?” non si risolve nulla.

Le sole parole non bastano., ma forse e necessario provare a fare qualcosa.

 

 

Torna all'indice