Fiducia in sé stessi e coraggio possono essere coltivati

(Marzo 1980. Discorso al Seminario per Responsabili Universitari)

Lo Shorinji Kempo è divenuto qualcosa che chiunque può apprendere, proprio perché io ho modificato questa antica arte marziale cinese per farla entrare in una nuova era e l’ho resa più facile da insegnare e da apprendere.

kaiso doshin so 21Trovate anche scritto nel materiale a vostra disposizione che “Lo Shorinji Kempo non è finalizzato ad ottenere il successo in scontri con vinti e vincitori, ma è un sistema che cerca di raggiungere un miglioramento e uno sviluppo graduali attraverso un allenamento coerente”.

E’ lo stesso anche per tutti voi: se a dei bambini vi metteste improvvisamente a fare lezione come alla scuole superiori o all’università, essi non potrebbero apprendere nulla in nessun modo. Gli studi di primo e secondo grado devono essere diversi. Lo studio si costruisce nel tempo e gradualmente diviene più elevato: ecco perché, credo, tutti voi siete stati in grado di conseguire diplomi di scuola superiore e università.

Chiunque può ottenere risultati se ci prova: ho fatto sì che ciò fosse la base su cui si è sviluppato lo Shorinji Kempo.

Ho anche scritto la frase “E’ indispensabile tendere sempre ad un obiettivo che sia alla portata, ad un oggetto che ciascuno può afferrare se si protende, indipendentemente da quanto lunghe abbia le braccia”.

Questo è un concetto estremamente importante. Non è necessario mirare all’obiettivo più incredibilmente difficile, dire cose come “Devi diventare un atleta di livello mondiale, il migliore del Giappone, no, anzi, il più grande combattente di arti marziali del mondo!”.

Ho cominciato ad insegnare Shorinji Kempo dopo la guerra, pensando di voler dare ai giovani giapponesi fiducia in sé stessi e coraggio.

Da cosa nasce quel che chiamiamo fiducia in sé stessi? Se qualcuno ti dicesse “Sei inutile, stupido e goffo” e tu stesso ritenessi di essere un incapace, allora tu perderesti la fiducia in te stesso indipendentemente da chi tu sei realmente. Senza fiducia in te stesso, poi, non puoi certo aspettarti di sentirti coraggioso.

L’approccio dello Shorinji Kempo è diverso. Da ogni parte si viene incoraggiati ad acquisire fiducia in sé stessi e si è portati ad acquisire fiducia nei confronti dello Shorinji Kempo. Le frasi che si dicono non sono “Sei goffo. Sei Terribile.” ma “Persino io riesco a farlo, perciò anche tu puoi riuscirci. Vedi, adesso riesci a farlo, no?”. Quando provi fiducia in te stesso, allora diventi capace di dire cose che prima non riuscivi a dire. Anche se non sai fare qualcosa, ti viene il desiderio di provarci. Fiducia in sé stessi e coraggio sono cose che si possono coltivare nelle persone.

Ciò detto, sarebbe strano arrivare al punto di non insegnare la difesa, a parare e mettersi in guardia. I responsabili non possono fare a meno di insegnare queste cose. Alla fine bisogna saperle fare. Allora direte “Io lo so fare, ora tocca a te”. E quando qualcuno impara, allora direte “Okay! Adesso passiamo alla prossima.”.

Non è necessario che diveniate forti. E’ sufficiente essere abili. Piacerà a voi e anche altri saranno in grado di usufruirne.

 

 

Torna all'indice